Con Tatiana a Laveno

Anschliessend an den Comersee sind wir noch an den Lago Maggiore gefahren. Wir sollten Volontäre sein, für einen zweitägigen Kurs mit Tatiana (die sich auf den BCU Level 3 Coach vorbereitet). Da ich mir aber am Vortag wieder eine Rippe angeknackst hatte, und das Wetter ausserdem wirklich unschön war (grau, regnerisch und kalt), nahmen wir nur am ersten Tag teil und fuhren etwas früher zurück in die Schweiz.

After the Como lake, one day spent on the Lake Maggiore. JC and I had volunteered to be experimental pupils for Tatiana, who is doing her BCU Coach training. The original idea was to do two days of technique, but due to my bruised rib and the weather condition (rather chilly and windy) we left after only one day…

alcune righe dal blog di Tatiana Cappucci:

domenica 17 aprile 2016, BCU Coach training: session 10 …

L’ultima sessione del tirocinio per il Level 3 Coach non poteva concludersi in maniera migliore! Anche se le due giornate sul Lago Maggiore sono state particolarmente uggiose, grigie e piovigginose come non capitavano da tempo, la compagnia in acqua è stata eccellente e le lezioni si sono svolte in maniera davvero speciale, complice la triplice lingua usata in kayak, italiano, inglese e francese.
Denyse è arrivata da Zurigo ed il suo amico Jean-Claude da un paesino svizzero vicino al confine francese: per un po’ Denyse mi ha aiutato a tradurre, ma ben presto non è stato più necessario, complice sia la comprensione basilare dell’italiano da parte di Jean-Claude che le mie vaghe reminiscenze della lingua d’oltralpe quando studiavo ai corsi serali dell’Istituto di cultura francese di Napoli.Denyse e Jean-Claude, da bravi “allievi sperimentali volontari”, si buttavano a capofitto nell’argomento prescelto ed iniziavano a lavorare in maniera individuale sulla pagaiata in avanti, per meglio comprendere le sottili e pur fondamentali differenze tra pagaia moderna e groenlandese, che entrambi usano in maniera alternata ed egregia…

Denyse concentrata su uno dei primi esercizi…
Jean-Claude soddisfatto di avere trovato una risposta alle mie tante domande!
Enrico determinato a sviscerare ogni segreto dell’appoggio!

Enrico B. è arrivato da Brescia e ha dormito sul lago: la domenica ci siamo ritrovati da soli perché la pioggia aveva indotto gli altri a rientrare prima del previsto. Con lui abbiamo lavorato sia sugli spostamenti laterali che sugli appoggi. Sono rimasta colpita dalla sua determinazione: nonostante le basse temperature del lago, non ha avuto timore a capovolgersi ripetutamente per perfezionare ogni singola manovra.

….
Advertisements

0 Responses to “Con Tatiana a Laveno”



  1. Leave a Comment

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s




Email contact

esyned{at}gmx.ch

Blog Stats

  • 20,145 hits

Archive

Enter your email address to receive notifications of new posts by email.

Join 56 other followers